• Piazza Montecastrilli, 29
    00181 Roma
  • LUN | VEN
    09:00 - 19:00
close
Caldaie Ecobonus
Dic

Bonus Statale o Super Bonus: Come Richiederlo

Bonus del 50%, 65% oppure Super Bonus del 110% ?

Se vuoi richiedere il bonus statale, o il super bonus, ma non sai quale percentuale di Ecobonus ti spetta continua con la lettura dell’articolo per avere maggiori informazioni.

Ecobonus del 50% o 65%

Lo stato italiano offre benefici e sgravi fiscali per le opere di risanamento energetico degli edifici esistenti.
I bonus del 50% – 65% sono stati istituiti con la Legge 27 dicembre 2006, n. 296.
Questa Legge di Bilancio, ha come obiettivo quello di stimolare gli interventi volti al contenimento dei consumi energetici, sia per gli interventi sulle singole unità immobiliari sia per i lavori svolti sulle parti comuni di condomìni.
Uno dei modi per utilizzare l’agevolazione consiste nel farsi riconoscere una detrazione dalle imposte sui redditi (Irpef e Ires) pari al 50% delle spese sostenute per migliorare l’efficienza energetica della propria abitazione o condomino.
La detrazione andrà inserita nella dichiarazione dei redditi e non potrà superare il limite massimo previsto, che varia dai 30 mila ai 100 mila euro (inclusa IVA per ogni unità immobiliare).
Dal 2020 è stata introdotta una modifica alla Legge di Bilancio e qualora si intervenga su tutte le unità immobiliari che compongono un condominio, l’aliquota di detrazione viene elevata al 65%.
Le persone che hanno sostenuto le spese possono usufruire dei bonus 50% e 65% solo se sono:

  • I titolari dell’immobile;
  • I condomini, per gli interventi sulle parti comuni;
  • Gli inquilini o chi lo detiene in comodato;
  • I familiari fino al terzo grado, conviventi con il possessore.

Super bonus del 110%

Il Superbonus 110% è rivolto alle persone fisiche, ma può anche essere utilizzato dai condomìni, dalle villette monofamiliari e delle unità immobiliari situate all’interno di palazzine che siano funzionalmente indipendenti e contestualmente dotate di accesso autonomo dall’esterno. 
La nuova Legge di Bilancio porta la precedente aliquota di agevolazione dal 50% al 110%, a condizione che l’intervento sia eseguito in concomitanza con la realizzazione di opere di isolamento termico o con la sostituzione della caldaia e /o generatore termico.
Infatti, grazie agli articoli 119 e 121 della Legge n. 77 del 17.07.2020 viene introdotta questa eccezionale misura di supporto per la domanda interna, puntando sullo sviluppo sostenibile e in particolare sull’edilizia ad alta efficienza energetica. Il Superbonus 110% propone infatti ai contribuenti l’occasione unica per riqualificare gli immobili esistenti ad un costo iniziale praticamente pari a zero.


Se la detrazione fiscale non sarà sufficiente al recupero delle spese del proprietario di casa, sarà possibile:

Cedere il proprio credito d’imposta alle banche, a intermediari finanziari o ad altri soggetti dotati di capienza fiscale. 
Oppure ottenere lo sconto diretto sulla fattura, cedendo il proprio credito di imposta ottenuto direttamente all’impresa che realizza i lavori o ai fornitori coinvolti. Questi ultimi soggetti potranno a loro volta utilizzare il credito acquisito come compensazione (anche parziale) per il versamento dei propri tributi, oppure cederlo ad altri soggetti.
L’incentivo al 50% rimane per le terze case, per gli immobili di pregio e per tutti i casi dove non siano rispettati i requisiti previsti dalla Legge n. 77 di conversione del Decreto Rilancio.